lunedì 2 ottobre 2017

A spasso con Frank: il melologo underground dedicato a Frank Zappa al TrentinoInJazz 2017!

Giovedì 5 a Rovereto, venerdì 6 a Borgo Valsugana e sabato 7 ottobre a Trento il 'melologo underground' dedicato a Frank Zappa con Giordano Montecchi, Marco Dalpane e Emilio Galante. Venerdì 6 arriva Kenny Garrett a Pergine
A spasso con Frank al TrentinoInJazz 2017!



TRENTINOINJAZZ 2017 
e
Ai confini ed oltre 2017
presentano:


Giovedì 5 ottobre 
ore 21.30
Loco's Bar
Via Valbusa Grande 7
Rovereto (TN)

Venerdì 6 ottobre 
ore 20.30
Biblioteca Comunale
Via XXIV Maggio 7
Borgo Valsugana (TN)

Sabato 7 ottobre 
ore 17.30
Sala Sosat
Via Malpaga 17
Trento (TN)

A SPASSO CON FRANK:
con Giordano Montecchi, Marco Dalpane, Emilio Galante


ingresso gratuito




Terzo, imperdibile appuntamento per Ai Confini ed Oltre, la sezione del TrentinoInJazz 2017 che si tiene a Trento, Rovereto e Borgo Valsugana con una proposta originale: spettacoli ed eventi "borderline", ai confini tra generi e cultura alta e popular. Giovedì 5 ottobre a Rovereto, venerdì 6 a Borgo Valsugana e sabato 7 a Trento una straordinaria tre giorni tutta dedicata alla figura e alle musiche di Frank Zappa con un originale progetto ideato da Emilio Galante e chiamato A Spasso con Frank: Melologo underground intorno al grande Frank Zappa da Baltimora, con reinvenzioni zappiane al pianoforte di Marco Dalpane, il flauto di Galante e il testo di Giordano Montecchi.

Se parlare di musica è come ballare di architettura, parlare di Frank Zappa è anche peggio. Raccontarlo è impossibile e probabilmente sarebbe meglio tenere la bocca chiusa. «Sta zitto e suona!» ce l’ha detto lui nel titolo di un suo famoso album. Eppure non si può farne a farne a meno, anche se una sfida del genere, da qualunque angolatura la si guardi, fa sentire inadeguati. Che cosa ha spinto, dunque, due musicisti e mezzo, a tuffarsi in questa impresa? Innanzitutto l’amore per la musica di Zappa, che per alcuni di loro è la passione di una vita. Una passione con dentro tutta la consapevolezza che “suonare Zappa” significa sottoporsi a una disciplina ferrea, affrontare un lessico musicale di altissima fattura e straordinariamente severo dal punto interpretativo. Una musica la cui originalità e “trasversalità” non ha uguali nel panorama musicale degli ultimi cinquant’anni. Una lezione autentica, quella di Zappa, e che ha bisogno di tempi lunghi per essere compresa a fondo. Ma subito dopo viene anche il bisogno irresistibile, quasi un dovere, di sfatare e ridisegnare l’immagine di questo compositore, chitarrista e bandleader, depositatasi nell’immaginario mediatico. Immagine per tanti aspetti deformata, incrostata di luoghi comuni da aggredire a colpi di scalpello, tanto sono cristallizzati.





L’idea è venuta a Emilio Galante, che si è ispirato a Frank Zappa. Rock come prassi compositiva (Arcana), il libro di Giordano Montecchi, studioso zappiano di lunghissimo corso: insieme a Marco Dalpane i tre hanno costruito un racconto musicale che mescola musica e parole, riflessioni su Zappa ma soprattutto parole di Zappa stesso, raccolte fra le migliaia di pagine che ci ha lasciato fra libri, interviste e quella sua particolarissima produzione in veste di oratore da palcoscenico, capace di trasformare un concerto in un vero e proprio spettacolo teatrale. Tecnicamente la forma che ne è risultata è quella del melologo, cioè brani musicali intercalati a una voce recitante, sempre sorretta dalla musica, proprio come piaceva fare a Zappa, quando dal palco, parlava al suo pubblico, e lo spiazzava, svelandogli, per così dire, l’altra faccia di tutte le cose. Ma Zappa non c’è più. Qui c’è solo un trio alle prese con l’impossibile.

Prossimo appuntamento: Kenny Garrett venerdì 6 ottobre, Pergine Valsugana (TN).


Trentino Jazz:

Trentino Cultura:


Ufficio stampa:

info@synpress44.com
Tel. 349.4352719 – 328.8665671

Nessun commento:

Posta un commento